Ricordo ancora quanto aiuto ha dato a me e alla mia disabilità”. Andrea Benocci, senese doc, scrive una lettera alla Professoressa Giovanna Nanni dopo aver appreso della sua recente scomparsa. Una donna mai dimenticata con l’insegnamento come missione e il volontariato nel cuore. Aveva 90 anni, viveva a Monteroni d’Arbia.

Andrea Benocci
Andrea Benocci

Carissima professoressa Giovanna Nanni,

sono Andrea Benocci il suo alunno della scuola San Bernardino da Siena. 

La ricordo nei 3 anni passati alle scuole medie.

Grazie al suo splendido lavoro, sono riuscito a conquistare la licenza media traendo, dalle sue parole e dal suo esempio, grandi insegnamenti che mi sono stati utili nel corso della vita .

Ho saputo della sua scomparsa perché, nei giorni, scorsi ho provato a chiamarla a casa senza avere risposta. Poi ho sentito, telefonicamente, la Misericordia di Monteroni d’Arbia ed ho appreso la triste notizia.

Ricordo ancora quanto aiuto ha dato a me e alla mia disabilità: mi ha fatto sentire integrato in classe sostenendomi e non lasciandomi mai solo. Mi ha accompagnato, con la sua auto, durante tutte le gite scolastiche assistendomi con passione e solidarietà .

So che mi vorrà bene ancora dal cielo insieme alla sua amica e collega Gabriella Viti .

Ricordatevi di me e proteggete tutti i disabili

Sempre suo,

Andrea Benocci

Giovanna Nanni, origini imolesi, inizia l’attività di docente a Milano. Con una laurea in lettere e importanti conoscenze nel ramo della psicologia, giunge a Siena e insegna presso l’Istituto Comprensivo Statale San Bernardino da Siena (Siena).

Da sempre dedita ai suoi alunni, condivide il suo percorso di vita con tante persone che le vogliono bene tra cui la signora Adele.

Ha vissuto sempre intensamente la sua vita dedicandosi anche al volontariato. Ha fondato l’ associazione denominata “Consulta degli Anziani” che ha operato fino al 2015 quando si è trasformata nel Centro Culturale e Ricreativo ” Le Vele”. Impegnata a Monteroni d’Arbia in ambito politico, ha agito sempre pensando agli altri ed, in particolare, ai più fragili.

Del 1933 ha lasciato questa terra, e i tanti che su di essa amava, a 90 anni.

Sarebbe bello se questa professoressa speciale fosse ricordata con un evento o un’iniziativa che consenta di non dimenticare l’esempio di vita di una donna che “vive” nella memoria di chi l’ha conosciuta ed apprezzata.

La redazione di florentiaweb.it ringrazia, per le preziose informazioni sulla cara Maestra, le  signore Grazia Brignali e Giuliana De Angelis.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle attività delle Associazioni del Territorio Senese

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi