Ciao a tutti, cittine e cittini del mio cuor!

Oggi parliamo di lettura, ma non della lettura in generale, della sua bellezza e importanza (questo l’abbiamo già fatto e non vorrei annoiarvi più del dovuto…).

Parleremo bensì di un libro in particolare, un libro assolutamente speciale, fresco fresco di stampa e già presentato in varie occasioni nella nostra città! Sto parlando de “Il Conte Giakhy e il pollaio magico”, Albatros Edizioni, scritto da Giacomo Vigni, docente di psicologia presso l’Istituto Professionale Caselli di Siena.

La copertina del libro di Giacomo Vigni
La copertina del libro di Giacomo Vigni

Già il titolo non vi sembra meravigliosamente curioso e divertente? Occhio però, anche se potrò dirvelo con certezza solo dopo che l’avrò letto (eh sì, sono una grande lettrice, non ve lo avevo mai detto???), credo proprio che il Prof abbia usato un linguaggio semplice e divertente per affrontare temi molto più profondi e importanti. Attraverso gli animali infatti  parla per esempio di disabilità, di inclusione, di valori come l’amicizia e l’empatia, fondamentali per la crescita e il raggiungimento della vita piena di ognuno di noi. Il libro, pur avendo ovviamente una certa componente creativa, è in gran parte autobiografico: un vero e proprio tuffo nella vita dell’autore stesso che, solo a posteriori, riesce a ripercorrere e in qualche modo rielaborare con semplicità gli anni che ormai sono alle spalle, attraverso l’utilizzo di figure fondamentali come quella del nonno, centrale nella sua crescita, e delle galline, animali che in certi periodi fondamentali del suo percorso di vita hanno rappresentato un valido aiuto, un porto sicuro in cui tornare (non è vero che le galline non hanno cervello!).

Un libro nato per bambini ma che, essendo un romanzo di formazione, cioè un romanzo che segue l’evoluzione di un personaggio verso la maturazione e l’età adulta, si addice molto anche ai ragazzi. E, perché no, anche agli adulti. Un libro che si legge in un sorso, uno di quelli da lasciare appoggiato sullo scaffale della libreria a disposizione di tutta la famiglia e da riprendere in mano ogni volta che siamo in cerca di un pizzico di magia. In fondo, non si è mai troppo grandi per inseguire i propri sogni!

Parola di Otaria!

Ed ora un piccolo annuncio

Anche per me è arrivato il momento di una bella e meritata vacanza! Non vedo l’ora di tuffarmi nel mio amato mare, stendermi a prendere un po’ di sole, fare qualche divertente gioco con le mie amiche otarie e poi di nuovo giù, nel profondo del blu!

Non preoccupatevi, questo non è certo un addio, solo un arrivederci a presto! Tornerò infatti a settembre con nuove ed emozionanti storie tutte per voi! Io mi fermo per un po’, ma di certo i volontari e le volontarie di tutte le associazioni che abbiamo visto finora continueranno con il loro prezioso lavoro e a settembre ce ne racconteranno delle belle, vedrete!

Riposatevi, ma rimanete sintonizzati… chissà, magari ci sarà qualche novità!

Otaria la volontaria è il personaggio di florentiaweb.it   Nata dalla splendida matita di Elisa Bigio, la nostra protagonista racconta le magnifiche storie di Elisa Mariotti e aiuta i più piccoli “ad entrare” nell’affascinante mondo del volontariato.

Le storie di Otaria le trovate, ogni domenica, su florentiaweb.it…raccontatele ai cittini!

 

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle attività delle Associazioni del Territorio Senese

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi