Una delle attività con i bambini realizzata recentemente da "Gli amici di Poggibonsi"Una delle attività con i bambini realizzata recentemente da "Gli amici di Poggibonsi"

L’Associazione Amici di Poggibonsi, presente e attiva dal 1992, si è fatta da portavoce per il territorio  riuscendo magistralmente ad organizzare una raccolta fondi di primaria importanza: l’acquisto di un casco refrigerante per il reparto di Oncologia di Campostaggia. L’iniziativa promossa ha visto la forza e l’adesione dell’associazionismo locale diventare una squadra unita e coesa per un obiettivo nobile, quale il benessere delle persone ricoverate e sottoposte a cure invasive che causano perdita di capelli. Il Presidente, Flaminio Benvenuti, evidenzia però una criticità

Ma la storia dell’Associazione è lunga ed il venticinquesimo compleanno è stato festeggiato con la pubblicazione di un libro – Venticinque anni di Amici di Poggibonsi – in cui vi è un’accurata raccolta di aneddoti, fotografie, esperienze relative alla vita e alle attività svolte negli anni.

Momenti di festa durante la caccia al tesoro

Nel libro sono anche state messe in luce le donazioni fatte e le opere compiute nel tempo, come ci racconta il Presidente Flaminio Benvenuti “nel 1993 siamo riusciti ad organizzare una raccolta fondi per l’acquisto di un macchinario per effettuare la TAC che abbiamo poi donato all’Ospedale di Poggibonsi; la raccolta è durata ben tre anni perché il costo era molto elevato; la partecipazione della cittadinanza è stata un supporto rilevante e presente e l’obiettivo è stato raggiunto con soddisfazione ed orgoglio; nel tempo abbiamo collaborato con dei gemellaggi all’estero, contribuito al restauro degli affreschi del Viligiardi nella Cappella del Santo Lucchese con la collaborazione dei Lions Valdelsa, ma il nostro fiore all’occhiello è la Caccia al Tesoro, nata per far giocare i ragazzi e che ha visto coinvolti negli anni  anche gli studenti di scuole elementari e medie che hanno portato il loro contributo nell’organizzazione. È ormai una tradizione che i piccoli ed i grandi cittadini di Poggibonsi si aspettano e che noi siamo fieri di portare avanti!”

Il Presidente mette però in risalto una situazione di criticità che vivono oggi le Associazioni perché oltre alle spese di gestione elevate ed aumentate nel corso degli anni, sottolinea che “non si intravede un ricambio generazionale; ecco perché cerchiamo di coinvolgere anche gli istituti superiori e di parlare ai giovani chiedendo sempre di più la loro collaborazione e partecipazione”. 

Questo pensiero merita una riflessione anche alla luce degli ultimi dati della ricerca di Cesvot che mettono in luce un calo drastico dei volontari in tutta la Toscana.

Intanto però l’Associazione parla il linguaggio di una realtà profondamente legata al territorio, alle sue tradizioni, alla vita culturale, economica e sociale della città che speriamo continui a vivere a lungo e a far divertire i bambini e ragazzi per le prossime mille generazioni!

Grazie agli Amici di Poggibonsi per quanto fatto finora e per quanto ancora faranno!

Stefania Ingino

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle attività delle Associazioni del Territorio Senese

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi