Otaria la volontariaOtaria la volontaria

In occasione del convegno di oggi, martedì 28 marzo, “Si-Sienasociale: esperienze di coprogettazione per la costruzione del welfare locale. Analisi e prospettive”, dalle 15 alle 18 presso il complesso del Santa Maria della Scala, sarà presentato il libro “Otaria la volontaria alla scoperta di Si-Sienasociale”, personaggio di fantasia nato dalla matita di Elisa Bigio e dalla penna creativa della scrittrice Elisa Mariotti.

L’idea del personaggio “Otaria la Volontaria” nasce da un’intuizione dei protagonisti del percorso della co-progettazione per dare voce alle volontarie e ai volontari che operano nel proprio piccolo per garantire assistenza, sostegno e servizi, attività culturali, sociali e ricreative.

Nella pubblicazione, Otaria guiderà il lettore alla scoperta del progetto SI-Sienasociale raccontando il mondo dell’impegno sociale ai più piccoli, che saranno i futuri cittadini del domani, alle famiglie e, perché no, a chiunque abbia voglia di lasciarsi stupire da una storia di altruismo e solidarietà.

“Otaria la Volontaria – spiega Giuseppe Saponaro, direttore e responsabile di florentiaweb.it – è una promessa che ho fatto: è il modo in cui il quotidiano che mi onoro di dirigere parla ai più piccoli di solidarietà e altruismo. Il mio ringraziamento va all’artista Elisa Bigio e alla scrittrice Elisa Mariotti che fanno vivere Otaria tra le pagine del giornale. Un doveroso ringraziamento va a tutta la squadra di volontari di florentiaweb.it ed ovviamente al nostro editore QuaViO OdV, realtà storica del terzo settore nonché organizzazione di volontariato che ha, da subito, creduto nel progetto editoriale.”

“Otaria è per me – spiega la scrittrice Elisa Mariotti – un modo semplice, buffo e divertente, che non significa ‘superficiale’, di parlare ai bambini (ma non solo!) di un mondo bello e articolato che però, troppo spesso diamo per scontato, quello del volontariato.”

“La spontaneità di Otaria – commenta Stefania Ingino, componente del social-team di florentiaweb.it – è la stessa dei bambini e con i suoi racconti che a volte trattano tematiche anche difficili è in grado di arrivare al cuore.”

“Otaria per me – spiega Cristina Rigacci, psicologa e psicoterapeuta nonché membro del social-team di florentiaweb.it – è vedere la mia amica d’infanzia che mette a frutto le sue capacità a pro degli altri. In lei ci vedo molto di quella bambina curiosa e al contempo molto delicata per non dire timida. Invece, come psicologa che opera nel Terzo Settore, direi che è un qualcosa di magnifico perché da voce e immagine in un modo totalmente suo e creativo a certe realtà che altrimenti conosceremmo solo dalle parole spesso troppo complicate dei cosiddetti ‘esperti’. E’ un atto creativo e come tale non può che essere generativo e produttivo oltre che segno di grande intelligenza. In un personaggio come quello di Otaria, che è almeno per me l’esemplificazione più bella della complicità nel senso più genuino di questa parola, c’è l’investimento di florentiaweb.it, del suo direttore, che incontra la penna di Elisa Mariotti e l’arte di Elisa Bigio. E’ la storia di un incontro, un gioco di squadra e di sinergie che sappiamo essere l’unico modo che porta ai veri successi.”

“Otaria la Volontaria – spiega Emilia Di Gregorio, curatrice editoriale dell’opera – è stata sin da subito un’idea di quelle che promettono di riempirti gli occhi e il cuore  di meraviglia. Per florentiaweb.it segna, ogni domenica, l’appuntamento più atteso e creativo dedicato ai bambini e a chiunque abbia voglia di lasciarsi stupire dal bene che genera bene.”

Il volume, edito da Joyprint, si impreziosisce della prefazione del sindaco di Siena, Luigi De Mossi, e di Francesca Apolloni, assessore sanità e sociale del Comune di Siena, oltre che dei contributi di Emanuele Gambini, coordinatore generale SI-Sienasociale, e dei referenti dei tavoli della co-progettazione, Grazia Ragazzoni (Pubblica Assistenza di Siena), Fabio Lusini (Direttore Tecnico dell’Associazione Siena Soccorso) e Martina Giunti (referente di Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti sezione di Siena), nonché dell’intervento di Giuseppe Saponaro, direttore responsabile di florentiaweb.it, di Emilia Di Gregorio, curatrice editoriale dell’opera, e dei componenti del social-team di florentiaweb.it .

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle attività delle Associazioni del Territorio Senese

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi